Pit fire

È una tecnica di cottura lenta. I pezzi , in seconda cottura, e cosparsi di solfato di ferro, sono sistemati, avvolti in carta stagnola, in un forno di tufo e ricoperti di segatura di legno.
L’accenzione del fuoco viene fatta dal’alto, chiuso il forno e lasciato bruciare per 12 ore circa.
Aperto il forno, a pezzi freddi si possono ammirare le sfumature che il fuoco , il fumo, e il solfato di ferro hanno creato, ed è sempre una sorpresa.